Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

Sabato 5 luglio 2014

Non fate i salami, si parte per Trecenta!

Festa del salame

Trecenta (RO)

Festa del salame
E SAPEVATE CHE...?


Il salame di Trecenta per essere assoporato al meglio ha bisogno di pochi e piccoli ma fondamentali accorgimenti.

Va tagliato a fettine sottilissime e gustato al taglio, quando il suo profumo è ancora al massimo dell'intensità.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Non piangere salame dai capelli verde rame, perché alla Festa del Salame di Trecenta gli unici a piangere di gioia saranno solo i buongustai più incalliti.

Sì, perché in questo prezioso borgo veneto si festeggia una leccornia che ogni Sagronauta che si rispetti non si lascerà assolutamente sfuggire: il saporitissimo salame di Trecenta.

Un prodotto unico, che insieme al compaesano cotechino è stato insignito della prestigiosa denominazione di prodotto agroalimentare tradizionale del Veneto.

Tirate fuori il set di posate delle grandi occasioni, perché al vostro arrivo troverete uno stand attrezzatissimo con ben 600 posti a sedere, che proporrà un menù completamente dedicato alle gioie del suino.

Si inizia con una serie di antipasti tra cui primeggia l’immancabile salame. Si prosegue con piatti sempre a base di suino come le lasagne al ragù o al cotechino e il risotto con tastasale.

Fate un bel respiro perché le ghiottonorie non sono ancora terminate. Entrino i secondi: bondola di carne, cotechini, grigliata mista, salame e melone e maiale allo spiedo. Il tutto accompagnato dall’ottimo vino delle cantine locali e i dolci tipici.

E ancora: buona musica, con le orchestrine del liscio e i le band locali per i giovani di ogni età, serate danzanti, mostre fotografiche, intrattenimenti e giochi gonfiabili per i più piccini.

Su non state legati al divano come salami, i salami, quelli veri e gustosissimi di Trecenta, vi aspettano.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!