Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

Dal 8 al 21 dicembre 2016

O' Torrone nnammurato!

Festa del torrone e del croccantino

San Marco dei Cavoti (BN)

Festa del torrone e del croccantino
E SAPEVATE CHE...?


La lavorazione del croccantino avviene sempre secondo antichi metodi tradizionali.

Infatti, sebbene oggi le moderne tecnologie permettano di delegare alle macchine industriali anche i compiti più delicati senza alterarne il sapore, alcuni procedimenti vengono ancora eseguiti a mano e rispettando i tempi che la tradizione impone.

Per esempio dopo aver unito le mandorle e le nocciole al caramello, la stesura dell'anima del croccantino viene ancora oggi fatta rigorosamente a mano, dopodiché viene tagliata nel formato più opportuno e lasciata riposare per un giorno, proprio come accadeva una volta.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Ebbene sì! E non potrebbe essere altrimenti, vista la dolcezza che vi attenderà al vostro arrivo.Tranquilli, il troppo zucchero non ci ha dato alla testa, stiamo semplicemente parlando della sagra dove la dolcezza la fa da padrona: la Festa del Torrone e del Croccantino di San Marco dei Cavoti.

Nocciole, miele, mandorle, cioccolato, gli ingredienti più lussuriosi della storia della cucina occidentale riuniti in un sapiente e golosissimo mix per la gioia di grandi e piccini, saranno lì a vostra disposizione ad ogni singolo passo.Non avete via di scampo, la dieta, si sa, inizia sempre dopo le feste, quindi lasciate a casa ogni remora e pudore e preparatevi al tour più vizioso che abbiate mai visto. Passeggiando per le vie di questo delizioso e antico borgo potrete gustare le bontà che le sette case dolciarie mettono ogni a disposizione delle migliaia di visitatori.

E allora visto che oramai siete in ballo, che si aprano le danze, partiamo dubito con un assaggio del re della sagra, il Mega-croccantino che ogni anno spazza via ogni record superando le dimensioni di quello precedente, le degustazioni di infinite varietà di torrone, caldarroste, sono solo alcune delle delizie che affiancheranno le migliori specialità della tradizione culinaria campana.

Tra i vari stand, infatti, potrete degustare prodotti tipici come i rinomati formaggi, gli ottimi salumi, olio, miele, le gustosissime carni accompagnate come sempre dal generoso vino locale.

E ancora attività ludiche, laboratori di cucina, spettacoli, mostre, incontri musicali, artisti di strada, luna park, visite guidate nel borgo e le immancabili melodie natalizie con gli zampognari.

E a proposito di zampogne, ricordatevi di chiedere a Babbo natale di portarvi come regalo una bella pulizia dei denti, altrimenti il conto del vostro dentista potrebbe essere tutt’altro che dolce!


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!