Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

Dal 10 al 14 ottobre 2014

Immersi nella bagna cauda

Festa della bagna cauda

Faule (CN)

Festa della bagna cauda
E SAPEVATE CHE...?


La bagna cauda andrebbe tradizionalmente servita nell'apposito contenitore di terracotta chiamato dianèt, sotto il quale una stufetta alla brace (detta scionfetta) permette di mantenerne intatta la temperatura (sempre cauda, manco a dirlo).

Oggi con il cosiddetto fojet si usufruisce del due in uno: è infatti un recipiente costituito da ciotola più fornellino.

Può essere individuale ma il più delle volte è condiviso tra massimo quattro commensali, che vi intingono pane e verdure: oltre che appetitoso momento gastronomico, è un'occasione di convivialità che rimanda alle serate contadine dei nostri nonni.

O meglio, dei nonni piemontesi.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Il vostro stomaco è in grado di digerire anche i sassi? Perfetto. La Festa della bagna cauda di Faule è quello che fa per voi. Forse non si arriverà a tanto, ma 300 kg di acciughe e 200 di aglio mettono alla prova anche i più temerari, soprattutto se uniti a 800 kg di peperoni, 600 di cardi, altrettanti di cipolle e 800 kg tra patate e cavoli. Sono questi i numeri della festa saporita per eccellenza, che celebra da mattina a sera, per cinque giorni, il piatto tradizionale contadino e i prodotti agroalimentari tipici piemontesi.

Non mancheranno naturalmente mostre, serate danzanti, cabaret, eventi sportivi (se decidete di parteciparvi, vi suggeriamo caldamente di non mangiare prima) e il tradizionale raduno di camper.

Un consiglio: tenete lo spazzolino a portata di mano, la vostra vita sociale durante la serata potrebbe giovarne.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!