Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

25 settembre 2016

Una festa ad alto tasso di allegria!

Festa dell’uva

Impruneta (FI)

Festa dell’uva
E SAPEVATE CHE...?


Durante il mese dei lavori gli appartenenti ai quattro rioni si ritrovano tutte le sere a cena al carrodove mangiano, bevono vino e cantano le canzoni rionali.

Un'atmosfera che sarebbe piaciuta anche a Filippo Brunelleschi, spesso in visita a Impruneta, dove si recava alle fornaci per seguire la realizzazioni del cotto da lui cammissionato.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Se oggi Leopardi dovesse riscrivere Il sabato del villaggio, non potrebbe fare di meglio che descrivere una giornata a Impruneta alla vigilia della Festa dell’Uva, l’ultima domenica di settembre.

La piazza gremita, i balconi, i tetti delle case e le finestre accalcate di gente animano ogni anno questo borgo alle porte di Firenze, con un folclore e un’atmosfera degne di essere cantate in versi.

Per un anno il paese intero vive in funzione di questa festa e nell’arco di poche ore esprime le fatiche, l’entusiasmo, e l’allegria in un contesto di sereno divertimento.

La sfilata dei carri allegorici costruiti nei quattro rioni del paese (Fornaci, Pallò, Sant’Antonio e Sante Marie) rappresenta l’aspetto più importante e conclusivo della festa. Tra i rioni corre un’accesa rivalità nei giorni che precedono e che seguono la festa, e la domenica diventa l’occasione per una sana sfida a colpi di coreografie e macchine sceniche.

Ogni rione per consuetudine prepara almeno tre carri, supportati da centinaia di figuranti, balletti e bellissimi spettacoli di accompagnamento.

Quel giorno e nei giorni precedenti si svolgono varie iniziative e degustazione di uva e vino; vengono esposti anche prodotti dell’artigianato locale.

E se dopo qualche calice di troppo non ve la sentiste di guidare, potete provare a chiedere al rione vincitore se vi presta uno dei suoi carri!


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!