Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

16 luglio 2016

Festa in onore della Beata Vergine del Carmine di Tuglie

Tuglie (LE)

Festa in onore della Beata Vergine del Carmine di Tuglie

Festa in onore della Beata Vergine del Carmine di Tuglie in provincia di Lecce ripercorre uno dei momenti più intensi della tradizione religiosa.

Già dalle prime ore dell’alba, quando i portoni dell’ottocentesca chiesa delle Anime si schiudono, per la prima celebrazione eucaristica, la folla di pellegrini e devoti che viene a rendere onore alla Madonna è immensa: c’è chi accende una candela, chi porta fiori o chi, semplicemente, affida al volto serafico della Vergine desideri e speranze. Sono i giorni dedicati alla Beata Vergine del Carmine e a Tuglie è grande la devozione che la popolazione le riserva tributandole solenni festeggiamenti. Il clou è previsto per mercoledì 16, festa liturgica della Beata Vergine del Carmine. In mattinata tradizionale apertura del mercatino organizzato dalle Carmelitane, mentre per le vie del paese, presta servizio il concerto bandistico. Alle 21, dopo la messa presieduta, si snoda la solenne processione con la statua della Vergine, meglio nota come “processione degli angeli”. Un rito secolare suggestivo perché, oltre alla marea di gente che vi prende parte, la particolarità che esso offre, sono le decine e decine di bambini vestiti di angioletti con corone floreali illuminati da piccole lampadine. Il surreale scenario paradisiaco che è affrescato all’interno della chiesa si anima, attraverso la rappresentazione offerta dai bambini-angioletti, ed accompagna la Vergine per le strade di Tuglie arricchite, per l’occasione, di luci, spari, festoni di luminarie, ghirlande di fiori e di carte colorate, lancio di petali di fiori e di striscioline di carta colorata con espressioni di acclamazione a Maria. La statua, che in questi giorni è impreziosita di oggetti d’oro tutti saldamente fissati su un’ampia fascia serica che viene posta sulla statua, insieme alle corone e agli abitini con ricami in oro, al termine della processione è accolta dal canto dell’Ave Maria e da un grandioso spettacolo pirotecnico. Giovedì 17 è la giornata del Ringraziamento; durante la mattinata si svolgono le celebrazioni religiose, mentre le strade del paese, sono allietate dal grande concerto bandistico. Per tutti i due giorni lungo il circuito della festa, addobbato dalle grandiose luminarie,non mancano bancarelle di prodotti artigianali e artistici, ma anche di prodotti eno-gastronomici della cucina tradizionale salentina.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!