Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

Dal 8 ottobre al 27 novembre 2016

Una sagra che è tutto un altro pianeta

Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba

Alba (CN)

Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba
E SAPEVATE CHE...?


Ad Alba potete trovare il Centro Nazionale Studi Tartufo. È nato nel 1996 ed è un istituto tutto dedicato alla ricerca e alla divulgazione della cultura che riguarda il prelibato tubero.

Unico al mondo, il Centro studia profumi, tecniche di conservazione, esperienze gastronomiche e organizza pure workshop di degustazione.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Profilo frastagliato, incarnato bianco, dimensioni variabili, assolutamente innocuo. Se aguzzate bene il naso, può capitare anche a voi la fortuna d’identificarlo, soprattutto se transitate in Piemonte, dalle parti di Alba, dove si tiene la Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba.

Quelli che hanno avuto occasione di farne esperienza hanno raccontato che questo squisito intra-terrestre lascia una scia pungente e afrodisiaca alle proprie spalle, ma tranquilli, non ha antenne è il suo colore non è il verde. Però pare che grazie ai suoi super-poteri faccia emettere strani mugolii di soddisfazione.

Di cosa stiamo parlando? Se ancora non vi fosse chiaro, parliamo di sua maestà il tartufo. Quindi, non abbiate paura e preparatevi a un’esperienza dell’altro mondo. Armatevi di smartphone per immortalare e condividere con tutti gli appassionati di tartufologia le vostre scoperte, perché la città piemontese ha fatto di tutto per facilitare questi particolari incontri ravvicinati del terzo tipo.

Ogni fine settimana, potete avvistare vari esemplari di ogni forma e dimensione al fornitissimo e suggestivo Mercato Mondiale del Tartufo, per non parlare del fatto che potrete entrare in contatto con i consigli degli esperti della Commissione Alba qualità che vi indicheranno come meglio r…avvicinare il pregiato tubero ai vostri palati.

E non mancheranno certo esperienze emozionanti. Ai più coraggiosi e intraprendenti consigliamo per esempio gli Inviti a cena… al buio. Qui gli incontri ravvicinati con i raffinati Tuber magnatum Pico, potrebbero diventare addirittura del quarto tipo, potreste venir infatti rapiti in cenette al buio che promettono di risvegliare i sensi dei terrestri, in forma di prelibatezze davvero fuori dall’ordinario.

Preparatevi perché i tartufi vi catapulteranno in un’altra dimensione, tutto, dai costumi, ai cibi, alle usanze, vi farà sentire nel pieno del clima medioevale.

Infine, sempre nei cieli di Alba, sono stati identificati altri oggetti degni d’interesse, tutti gravitanti intorno al Salotto del gusto e dei profumi, come la nocciola del Piemonte IGP, potrete sperimentare in abbinamenti spaziali il cioccolato che prenderà la forma di sculture mai viste prima, e ancora il riso, gli specialisti prevedono che prenda contatto con lo spumante Alta Langa DOC.

Cosa state aspettando? Non vorrete perdere l’occasione di poter dire: ho assaggiato prelibatezzeche voi umani non potete neanche immaginare!


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!