Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.578 sagre

invia Invia

Salva

Dal 18 al 19 Giugno 2016

Pancia delle mie brame, chi è la più Tiella del reame?

La tiella e l’oliva

Gaeta (LT)

La tiella e l’oliva
E SAPEVATE CHE...?


Se non fosse stato per l'Oliva di Gaeta forse non ci sarebbe mai stata Roma!

Nell'Eneide si narra infatti che Enea, mentre costeggiava l'Italia, fu attirato verso Gaeta proprio da queste particolari olive che erano cadute in mare.

Si innamorò di questo frutto e di questa terra, e come tutti sapete, da qui cominciò la grande storia di Roma.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Alla Sagra della Tiella e dell’Oliva di Geta, cari Sagronauti sarete chiamati ad assolvere il gustosissimo compito di eleggere la più buona Tiella di Gaeta.

Ad accompagnarvi nella scelta ci sarà l’ambasciatrice del gusto, sua bontà l’Oliva Gaetana.

Avrete un weekend da favola, in cui potrete assaggiare Tielle farcite con tutte le bontà possibili e immaginabili che questa terra dei Borbone possa offrire.

Tielle con il pescato, le preferite dai marinai, con le sarde, la scarola o il baccalà; oppure Tielle con i calamari, più ricche e amate dall’aristocrazia borbonica.

Oggi dentro questo doppio strato di pasta di pizza, tirato ad arte dalle donne del posto, potete mettere qualsiasi cosa: affettati, verdure e formaggi. Ce n’è per tutti, le preferenze delle vostre papille gustative saranno messe a dura prova.

Per non confondere i sapori, tra una Tiella e l’altra rifatevi pure il palato con qualche Oliva di Gaeta in salamoia, il suo sapore salmastro la rende ambasciatrice di due regni: la terra di cui è frutto prelibato e il mare che l’ha contaminata e portata in giro per il mondo.

Dopo un weekend da favola arriva anche il momento di decidere, in cui ognuno deve mettersi di profilo davanti allo specchio e dire:Oh pancia, pancia delle mie brame, chi è la più Tiella del reame?


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!