Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

Dal 30 ottobre al 1 novembre 2016

Il tartufo profuma sempre più bianco!

Mostra del Tartufo Bianco

Città di castello (PG)

Mostra del Tartufo Bianco
E SAPEVATE CHE...?


Le origini dell'utilizzo del tartufo si perdono nel corso della storia, ma per certo si sa che era già conosciuto al tempo degli antichi Sumeri che erano soliti consumarlo mischiato con altri vegetali come orzo, ceci, lenticchie e senape.

Tracce del suo consumo vengono trovate anche nell'antica civiltà ateniese che, secondo la leggenda, conferirono la cittadinanza ai figli del romano Cherippo solo per avere inventato una nuova ricetta a base di tartufo.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Tranquilli, alla mostra del Tartufo Bianco di Città di Castello potrete assaggiare le migliori degustazioni a base di tartufo bianco senza rimanere al verde o lasciare il vostro conto in rosso.

Infatti, l’organizzazione per venire incontro alle esigenze di tutti ha predisposto sia per i locali, che per i numerosi visitatori che accorrono ogni anno alla sagra, pacchetti su misura in grado di accontentare ogni tipo di palato.

Tra uno stand e l’altro potrete degustare menù a base della preziosa trifola altotiberina fresca e lavorata, ma non solo. Potrete sollazzare le vostre papille con le migliori specialità tipiche del sottobosco come miele, funghi, castagne e marmellate con frutti di bosco.

Per gli irriducibili della buona tavola si faccia largo alle prelibatezze locali come salumi, formaggi, l’ottimo vino locale e il sempre presente saporitissimo olio umbro.

E per chi ha voglia di mettersi alla prova in cucina, restano imperdibili i laboratori enogastronomici, dove scoprire tutti i raffinati segreti del prezioso tubero.

Un’occasione unica per imparare a conoscere, scoprire e apprezzare una delle tradizioni gastronomiche più amate e avvicinare semplici curiosi, grandi e piccini ad un modo tutto nuovo di vivere il proprio rapporto con il cibo genuino e di qualità.

E se tra un assaggio e l’altro, come per magia vi ritrovate in mano due bicchieri in cambio del vostro bicchiere tradizionale, senza che nessun presentatore con il microfono e troupe al seguito vi abbia fatto un’offerta sensazionale… Beh, meglio aspettare qualche ora in modo che ridiventi uno, prima di mettersi in viaggio.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!