Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

17 gennaio 2015

Tanto va il sagronauta alla polenta che si mangia lo zampino!

Sagra degli zampetti e polenta

Posta (RI)

Sagra degli zampetti e polenta
E SAPEVATE CHE...?


Le origini della Sagra degli zampetti e polenta sono molte antiche. Si possono far risalire addirittura al 1800.

Pare che dopo l'introduzione dei Codici napoleonici la chiesa di Sant'Agostino in Posta, divenuta proprietà laica stesse cadendo in rovina.

Il comune allora diede incarico alla confraternita di usufruire dei tronchi appartenenti agli alberi del bosco comunale. Nacque così il rito delle stanghe, che viene ripetuto ogni anno in occasione della festa, sistema con cui il Comune poté adempiere l'obbligo della conservazione e dell'officiatura della chiesa, ridandole nuova vita.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Ebbene sì, si parte per la Sagra degli Zampetti a Polenta a Posta, e credeteci per una volta nella vostra vita fare la fila a Posta non sarà mai stato così piacevole.

Ad attendervi, infatti, troverete la tradizionale polenta con salsicce e zampetti di maiale lessi serviti con salsa piccante di aglio, olio, aceto, prezzemolo, capperi e alici.

Questa antichissima tradizione si festeggia ogni anno per la festa di Sant’Antonio Abate e in passato coincideva con il taglio dei tronchi, o rito delle stanghe, dove i tagliatori si rifocillavano dal duro lavoro con un energetico piatto di polenta.

Da qui la tradizione che ogni anno si è ripetuta fino ad arrivare immutata ai nostri giorni.

In un’atmosfera sospesa nel tempo, mentre attenderete impazienti la prelibatezza locale, verrete avvolti dalla ritualità di antichi gesti come il taglio delle stanghe, l’accensione del fuoco, la sagra degli zampetti, la sfilata delle stanghe, e finalmente per la felicità delle vostre papille gustative la pregiatissima quanto tanto agognata polenta.

Il tutto accompagnato dall’ottimo vino locale, in grado di scaldare i cuori e gli animi anche nelle fredde giornate invernali.

E se proprio non resistete alle tentazioni concedetevi pure il bis, siamo sicuri che fare due volte la fila a Posta non vi peserà poi tanto.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!