Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

Dal 23 al 25 aprile 2015

A Bomarzo si puccia il Biscotto

Sagra del biscotto di Sant’Anselmo

Bomarzo (VT)

Sagra del biscotto di Sant’Anselmo
E SAPEVATE CHE...?


Il santo patrono di Bomarzo, Sant'Anselmo nacque probabilmente a Mugnano, piccola villaggio nei pressi di Bomarzo, intono al VI secolo.

La leggenda narra che di origine facoltose, alla morte dei genitori Anselmo rinunciò alle sue ricchezze dedicandosi a una vita di preghiera e aiuto ai poveri.

Da questa sua dedizione nasce proprio la sagra del biscotto, che perpetua l'antica usanza attribuita al santo di offrire ai pellegrini in viaggio verso Roma, una sorta di pane.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Toglietevi pure quel sorrisino sornione dalla bocca e i maliziosi facciano tutti un passo indietro, perché alla Sagra del biscotto di Sant’Anselmo, inzuppare il biscotto nella zozza è una tradizione serissima.

Ok, detto così suona strano, procediamo un passo alla volta per dissipare qualsiasi equivoco. Il biscotto, è una ciambella dolce, lievitata naturalmente, in ricordo dell’antico pane che Sant’Anselmo, patrono del borgo laziale, offriva ai poveri e ai pellegrini.

La zozza è un portentoso intingolo a base di liquori, olio, vino, zucchero, limone e anice.

Ci dispiace dover spegnere i vostri bollenti spiriti ma la situazione si fa calda solo per i sagronauti più ghiottoni.

Sospesa tra sacro e profano la preparazione di tale bontà segue, infatti, regole rigorose e un rituale fortemente legato alla tradizione che prevede l’utilizzo di ingredienti naturali e segue ancora i ritmi di una volta.

Ma le sorprese non finiscono qui. Nel pomeriggio potrete godere dello splendore dei costumi cinquecenteschi alla solenne sfilata di ben 250 figuranti, con tanto di sbandieratori, cavalli e fantini che, in rappresentanza delle 5 contrade del borgo si sfideranno nel tradizionale palio.

Ma è con la proclamazione del vincitore, per la gioia dei più legati alla movida, che inizia la festa vera e propria, con buona musica, serate danzanti e ottimo vino.

Solo una raccomandazione per i più beoni, resistete alla tentazione di assaggiare la zozza senza intingere il biscotto, potrebbe provocare inaspettati giramenti di testa anche ai Sagronauti più allenati.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!