Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

Dal 1 al 2 novembre 2014

Giacomino e la magica sagra del fagiolo

Sagra del fagiolo Badda

Polizzi Generosa (PA)

Sagra del fagiolo Badda
E SAPEVATE CHE...?


Baddain dialetto siciliano, vuol dire palla, e il fagiolo protagonista della sagra si chiama così proprio per la sua forma tondeggiante. Un'altra caratteristica di questolegume che balza subito all'occhio è la sua colorazione particolare.

Naturalmentescreziato, il fagiolobadda è presente nella varietà chiara, badda bianca, avorio con macchierosa o aranciate, e anche scura, badda niura, avorio con macchie viola onere.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

C’era una volta la Sagra del Fagiolo Badda di Polizzi Generosa...

Tranquilli questa non è una storiella come le altre. In un borgo della Sicilia, cresceva un fagiolo piccino piccino, tondo tondo, che aveva la magica proprietà di essere incredibilmente buono e di sapere di erba e castagne.

Sì è tutto vero, e se non ci credete nell’incantevole cornice del Parco Naturale delle Madonie, potrete provare con i vostri palati che il sapore di questo fagiolino è magico sul serio. Il prelibato legume, entrato a pieno titolo tra i presidi internazionali Slow Food, infatti è una vera rarità.

È stato coltivato per secoli dai contadini del luogo, che ne hanno riprodotto il seme autonomamente, piantandolo negli orticelli familiari del borgo con metodi rispettosi. Si distingue per il suo gusto erbaceo, intenso e persistente, e a tratti ricorda perfino il sapore delle mandorle e delle castagne.

Allora, che fate lì incantati? Se vi piacciono le meraviglie culinarie, fiondatevi subito a Polizzi Generosa,dove tra le vie del borgo potrete provare il fagiolo badda insieme a pomodoro fresco e tagliatelle fatte in casa, sotto forma di zuppa con finocchietti selvatici e cotenne di maiale, e anche all’interno del cunigghiu, mescolato a ventresca, baccalà e altre verdure tipiche del posto.

Non solo, dovete sapere che pure i baccelli verdi freschi sono una vera goduria e vengono cucinati in modi gustosi. Ucci ucci, sento odor di baccellucci… E se vi siete fatti rapire dalle malie gastronomiche e state divorando il quinto piatto di zuppa, non temete. Un’altra delle magiche virtù di questa squisitezza siciliana è quella di essere assolutamente digeribile.

E se questo non è un fagiolo da favola


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!