Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.578 sagre

invia Invia

Salva

20 marzo 2016

Seguite la fritella cometa!

Sagra del Frittello

Roccantica (RI)

Sagra del Frittello
E SAPEVATE CHE...?


La celebrazione di San Giuseppe, richiama gli antichi riti pagani che festeggiano la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Infatti, in questa particolare data per tradizione intantissime zone d'Italia si bruciano i residui del raccolto dei campi, formando cataste che vengono accese nelle piazze.

Tale rito è poi spesso accompagnato dalla preparazione delle frittelle. La leggenda vuole infatti, che San Giuseppe dopo la fuga in Egitto, avesse fatto anche il venditore di frittelle, oltre che il falegname. Da qui l'epiteto di frittellaro dato dalle popolazioni romane al Santo.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Lasciate pure a casa i cammelli, oro, incenso e mirra, se seguite la scia giusta arriverete di sicuro alla sagra del Frittello di Roccantica che si svolge la domenica successiva alla festa di S. Giuseppe, popolarmente detto Frittellaro, un appuntamento che rasenta la beatitudine.

Ci dispiace deludervi ma al vostro arrivo non troverete nessuna mucca e neanche meno un asinello, ma solo gustosissimi Frittelli.

Per preparare i Frittelli, dopo aver tolto le foglie, i cavolfiori vengono fatti a pezzetti, quindi lavati e salati.Dopo qualche ora questi pezzetti vengono immersi nella pastella che è un impasto di uova, farina, acqua con l’aggiunta di un po’ di sale e quindi fritti in grandi padelloni riempiti con olio extravergine di oliva.

Consumati caldi e innaffiati con un buon bicchiere di vino, sono una delizia per il palato.In occasione di questa Sagra vengono allestite nel paese molte Botteghe dell’Arte: ferro battuto, cesteria, sculture su legno, sartoria medievale e altre ancora, ma una menzione particolare la meritano le botteghe del vetro che espongono oggetti realizzati con tutte le varie tecniche di lavorazione oggi conosciute.

Allora che state aspettando? Gobba in spalla, pardon, gambe in spalla, si parte. Solo un’ultima precisazione. Il discorso dell’oro, incenso e mirra, non vale per chi, purtroppo per lui, si chiama Melchiorre, Baldassarre e Gaspare, in quel caso forse meglio partire premuniti.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!