Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

25 aprile 2015

Una sagra in calzamaglia

Sagra del Pellegrino

Faenza (RA)

Sagra del Pellegrino
E SAPEVATE CHE...?


La Sagra del Pellegrino di Faenza è ispirata alle gesta del Beato Nevolone.

Personaggio storico dell'iconografia medievale, secondo la tradizione era un calzolaio, è infatti rivendicato come patrono dei ciabattini della città di faenza fin dal 1331.

Pare inoltre che fosse di ordine francescano e che nella sua vita si sia recato per ben 11 volte in pellegrinaggio al cammino di Santiago. Da qui il nome della Sagra.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Siete pronti a tenere alto il vostro stendardo da nobil Sagronauta? Si parte per la Sagra del Pellegrino di Faenza.

Per tutti gli amanti delle Sagre in calzamaglia a Faenza per due giorni potrete sguazzare tra rievocazioni storiche e manifestazioni in costume di ogni tipo.

In questo storico borgo dell’Emilia Romagna e più precisamente nel Rione Rosso potrete provare l’ebbrezza di un salto nel passato.

Ad attendervi troverete centinaia di figuranti in costume, sbandieratori e musici di tutta Italia che si contenderanno a colpi di evoluzioni ginniche l’ambito Trofeo del Pellegrino.

Per gli amanti degli antichi mestieri sarà d’obbligo una tappa al mercato medievale delle arti e dei mestieri, con tanto di ciabattini, maniscalchi, armaioli e speziali.

Chi invece non sa rinunciare alle comodità della vita moderna troverà uguale soddisfazioni nei tantissimi stand degli espositori locali con vendita di prodotti tipici e artigianali come pelle, vetro, legno, ceramica, abbigliamento, gioielli e chi più ne ha più ne metta.

Gli amanti della buona cucina si tranquillizzino e asciughino il sudore freddo che cola dalla fronte, perché la Sagra del Pellegrino propone diversi menù a tema, in collaborazione con le eccellenze della ristorazione locale. Sellate i vostri ronzini, pellegrinisi parte!


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!