Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

Domenica 10 febbraio

Ravioli a Scapoli

Sagra del raviolo scapolese

Scapoli (IS)

Sagra del raviolo scapolese
E SAPEVATE CHE...?


Scapoli oltre che per la buona cucina è conosciuta in ambito internazionale per essere la patria della zampogne.

Infatti, questo antico borgo del Molise è uno dei pochissimi paesi in tutta la penisola dove l'antica tradizione della costruzione delle zampogne è ancora viva e praticata.

Questo è stato possibile grazie alla volontà di un ristretto numero di artigiani, che con impegno e passione tengono in vita la tradizione di questo antico strumento musicale tramandandola alle generazioni più giovani.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Avete presente la classica partitella tra scapoli e ammogliati? Dimenticatela, alla sagra del Raviolo scapolese a Scapoli l’unico sport consentito è la maratona della forchetta.

Quindi tutti pancia all’aria, pardon a terra si comincia. E iniziamo dal principio: il raviolo scapolese è il piatto tradizionale di questo prezioso borgo in provincia di Isernia.

Il cuore di questa bontà, ovvero il suo gustosisssimo ripieno nasce da un impasto di bieta lessata, carne di maiale macinata, pezzetti di salsiccia, uova e patate.

Mentre la parte più esterna si compone di una leggera pasta sfoglia dalla quale si ricava la forma orma del raviolo.

Il tutto rigorosamente preparato a mano, seguendo gli antichi dettami della tradizione. Bene ora che avete appreso i basilari siete pronti per la grande sfida… al gusto di Raviolo.

Sì, perché le massaie di Scapoli per giorni si impegnano in un tour de force culinario per sfornare ravioli, che verranno sottoposti al duro giudizio delle forchette dei visitatori accorsi per l’occasione. E siamo sicuri che pungolati nel vostro orgoglio di Sagronauti nessuno di voi vorrà deluderle.

Dopo aver dimostrato tutto il vostro valore di buone forchette, non resta che godersi il caratteristico suono delle zampogne in compagnia di un buon bicchiere dell’ottimo vino.

Fate solo attenzione a non esagerare, se si sottovaluta la generosità del dio bacco, il rischio è quello di tornare a casa suonati come una zampogna.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!