Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

Dal 13 al 16 ottobre 2016

God save the apple

Sagra della mela annurca

Maddaloni (CE)

Sagra della mela annurca
E SAPEVATE CHE...?


La Mellannurca Campana è un prodotto ad Indicazione Geografica Protetta, coltivato in questa regione da almeno due millenni: la sua antica presenza è infatti testimoniata da dipinti rinvenuti nella Casa dei Cervi, tra gli scavi di Ercolano.

Di questo frutto succoso parlaPlinio il Vecchio, nel suo Naturalis Historia ma ancheil più contemporaneo Gian Battista della Porta nel suomanuale dedicato alle mele del XVI secolo, ed entrambe riportano il suo nome inMala Orcula.

Infatti, questa mela dal sapore regale vienecoltivata vicino al lago di Averno, all'epoca ritenuto sede degli Inferi. Ilsuo attuale nome invecegiunge nella seconda metà del 1800, quando compare ufficialmente nel manuale di arboricoltura di G.A. Pasquale.

Insomma, la sua è una regalità che si tramanda da moltissime generazioni.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Annunciamo la Regina: signori, inchinatevi!

In particolare, fatelo in ottobre, quando la Mela Annurca, ossia la regina delle mele, viene festeggiata nella Valle di Maddaloni con la Sagra della Mela Annurca, naturalmente.

Il piccolo borgo dell’entroterra casertano propone ormai da più di vent’anni la sagra dedicata a questo golosissimo prodotto tipico coltivato nella zona di Pozzuoli: durante l’occasione potete ovviamente assaggiarne la polpa croccante, compatta e bianca e gustare prelibatezze che la includono come ingrediente principale.

Per l’evento, gli stand dei melicultori votati a questo succoso frutto si spargono per il paese, per raccontarvi il loro lavoro, esponendo gli attrezzi del mestiere e foto dal passato.

Ma lo scopo di questa manifestazione non è solo celebrare il regale globo, bensì anche valorizzare e ribadire il ruolo fondamentale dell’agricoltura nello sviluppo economico della Campania, grazie a tutti i prodotti agroalimentari caratteristici della regione.

Dopo averla assaggiata non potrete far altro che incoronarla anche voi, come la regina delle mele.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!