Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.557 sagre

invia Invia

Salva

2 ottobre 2016

Autumn in Casale di Albino!

Sagra delle Boröle

Casale di Albino (BG)

Sagra delle Boröle
E SAPEVATE CHE...?


Per otteneredelle caldarroste impeccabilisono necessari dei piccoli accorgimenti che non tutti conoscono.

Per prima cosa bisognaincidere sulla parte piatta le castagne, aiutandosi con un coltellino a lama liscia, con unaXabbastanza profonda sulla buccia ma senza arrivare alla polpa.


Questo permetterà di far cuocerele castagneprima e fino alla parte centrale senza problemi, evitando inoltre che scoppino durante la cottura.


Infine una volta cotte sul fuoco con la speciale padella forata per gustarle al meglioil segreto è sbucciarle quando sono ancora calde,forse le vostra dita ci metteranno un po' ad abituarsi ma le vostre papille ringrazieranno.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

Dimenticate le foglie gialle che cadono lungo Central park e preparatevi a raggiungere un panorama da sogno immerso tra le colline del bergamasco. La nostra nuova meta? Sagra delle Boröle a Casale di Albino.

Andiamo per gradi. Cosa sono le Boröle? La risposta è meno complicata della pronuncia esatta dell’accento con cui è scritta: sono le caldarroste.

Meno conosciute delle cugine più elaborate e stimatissime biligòcc, non sono per questo da meno in fatto di gusto, infatti, sono in grado con la loro semplice bontà di attirare ogni anno migliaia di visitatori per la tradizionale castagnata!

Se i 5 quintali di caldarroste servite non dovessero saziare gli appetiti, i più golosi non disperino, non mancheranno le torte e i dolci tipici per completare il menù a base di Boröle, il tutto contornato dall’ottimo vino locale, l’imperdibile vin brulè e per i più astemi il tè caldo.

E cosa potreste chiedere di meglio per digerire se non una bella scampagnata percorrendo la Via del Castagno, un percorso naturalistico ed educativo dove potrete trovare indicazioni e informazioni sulla vita dei boschi. I più pelandroni potranno invece visitare il curatissimo museo etnografico alla riscoperta degli antichi mestieri e dei loro attrezzi da lavoro.

E se dopo l’ennesimo vin brulè vi state ancora chiedendo cosa sono le Boröle, la seconda passeggiata vicino al bosco è d’obbligo almeno per rinfrescare le idee.


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!