Alla scoperta di luoghi e sapori

sono presenti 4.587 sagre

invia Invia

Salva

10 agosto 2014

Una Pesca miracolosa!

Sagra delle Pesche

San Carlo (PA)

Sagra delle Pesche
E SAPEVATE CHE...?


La bontà delle pesche miracolose di Chiusa Scalafani non è sola. Ma viaggia decisamente in buona compagnia.

Anzi buonissima. Come quella di Ranza e Ciura. Due nomi per la tradizionale focaccia-pizza di origine araba, che nell'impasto ha un'aggiunta di olio di oliva e dopo una particolare lavorazione viene condita con maggiorana, cipolla e sarde salate.

Alla fine prima dell'infornata finale si aggiunge una bella dose di formaggio grattuggiato.

promosso da Italia Zuccheri, 100% zucchero italiano

No! Non confondetevi, la Sagra della Pesca di San Carlo non ha niente a che fare con l’attività ittica.

Questa volta si parla del frutto simbolo delle tavole estive, e nella piccola frazione di Chiusa Sclafani è anche il segno che da vita ai festeggiamenti in onore del Santo patrono: San Carlo.

Le pesche di San Carlo, sono la vera ricchezza di queste parti, il prodotto tipico.

Forse è l’amore dei locali per questo frutto, forse è la riconoscenza delle pesche per tante cure, forse è San Carlo, ma da queste parti le peschevanno d’amore e d’accordo con tutto.

Alla Sagra della Pesca potrete mangiare pesche inzuppate nel vino con il gelato, fatte a marmellata, frullate come un succo e in mille altre ricette.

Ora non sappiamo cosa leghi il frutto al Santo ma pare che le pesche raccolte in questo giorno diano unabontà diversa.

Non quella del gusto, che resta sempre uguale, ma quella di chi le mangia. Pare infatti che tutti coloro che degustano le pesche raccoltein questa giornata diventino più buoni.

Dolci, succose, morbide, con quella buccia che accarezza il palato sono in grado di trasformare i Sagronauti più famelici in veri angioletti sempre pronti a porgere, se non l’altra guancia, almeno un’altra pesca. Miracolo!


AAA Avviso a tutti i Sagronauti. Talvolta le date subiscono variazioni all'ultima ora, vi consigliamo perciò di contattare gli organizzatori prima di mettervi in viaggio.
Se avete novità segnalatele alla redazione, buona sagra a tutti!